Le nuove proposte di Its Turismo e Nuove tecnologie Marche

Seleziona il profilo ministeriale per visualizzare le proposte

Tecnico superiore per la gestione delle strutture turistico-ricettive

Tecnico superiore per la promozione e il marketing delle filiere turistiche e delle attività culturali

Tecnico superiore per i metodi e le tecnologie per lo sviluppo di sistemi software

Tecnico superiore per l’organizzazione e la fruizione dell’informazione e della conoscenza

Tecnico superiore per la gestione delle strutture turistico-ricettive

HOSPITALITY MANAGEMENT

L’ Hospitality Management è’ una figura professionale che opera nella gestione dei processi dell’Hotellerie (marketing/commerciale, front-office e back-office, amministrazione, housekeeping, food and beverage) e collabora con il management nell’analisi, valutazione e formulazione di strategie per accrescere il business, avvalendosi delle nuove tecnologie 4.0, in un’ottica di qualità e soddisfazione del cliente. E’ una figura con competenze specifiche relative alle tecniche di management di un albergo, svolgendo le seguenti attività sia operative che strategiche come gestire le attività del front office alberghiero, anche in lingua inglese; gestire le attività del back office alberghiero; gestire i rapporti con le agenzie di viaggio e i Tour Operator; gestire i profili aziendali nei principali social network pubblicando contenuti; progettare, sviluppare e monitorare campagne di posizionamento sui motori di ricerca e campagne promozionali sui principali canali digitali; applicare strategie ed utilizzare strumenti di marketing offline; collaborare all’organizzazione di un evento all’interno della struttura ricettiva; realizzare azioni di fidelizzazione del cliente anche tramite strumenti digitali, collaborando alla gestione e valutazione di procedure e azioni inerenti il sistema di qualità aziendale e la customer satisfaction; collaborare nell’applicazione delle tecniche di revenue management e pricing.

Sbocchi occupazionali

L’Hospitality Management potrà collocarsi all’interno di strutture turistico/ricettive, come lavoratore dipendente, occupandosi di marketing e promozione, front-office, back-office, amministrazione economico-finanziaria, e funzioni di management in genere; oppure, come lavoratore autonomo, occupandosi della gestione operativa di piccole-medie realtà aziendali del settore turistico.

DIGITAL FOOD & BEVERAGE MANAGEMENT

Il Digital in Food & Beverage Management è una figura professionale che coniuga le competenze specifiche relative al settore Food & Beverage con quelle del management aziendale. La figura professionale è in grado di pianificare, organizzare e gestire tutte le attività legate alla valorizzazione di prodotti enogastronomici, gestione dei servizi ristorativi, accoglienza turistica, hotellerie, eventi e congressi, mense aziendali, etc. gestendo ed ottimizzando le risorse economiche e monitorando i costi, gestendo il personale, l’approvvigionamento dei prodotti, la scelta dei fornitori, il controllo quali-quantitativo della produzione e della distribuzione di cibi e bevande. Pertanto la Figura professionale si occuperà della pianificazione economica dell’area Food & Beverage, stimando le risorse necessarie per gli approvvigionamenti gestendone i costi; collaborerà con lo Chef, il Matre e il Sommelier per la scelta dei prodotti, dei piatti, dei vini nonché per la redazione del menù definendo i prezzi di vendita; supervisionerà la qualità dei prodotti per il  rispetto delle norme igienico-sanitarie e HACCP, verificando la pulizia e sanificazione dei piani di lavoro e delle attrezzature; gestirà il magazzino ed i rapporti con i fornitori; gestirà il personale; si occuperà della soddisfazione dei clienti relativamente all’accoglienza, al servizio ed all’offerta enogastronomica; pianificherà eventi e gestirà i servizi di banqueting; promuoverà il business aziendale attraverso gli strumenti del digital marketing, multimedia e nuove tecnologie 4.0.

 

Sbocchi occupazionali

Il Digital in Food & Beverage Management potrà collocarsi sia come lavoratore dipendente che come lavoratore autonomo all’interno di strutture alberghiere ed extralberghiere, aziende di catering, enoteche, ristoranti e fast food, agenzie di banqueting ed eventi, catering, villaggi turistici, aziende produttrici Food & Wine attività itineranti/ food truck, Tour Operator specializzati in percorsi turistici enogastronomici, agenzie di consulenza nel settore food.

Tecnico superiore per la promozione e il marketing delle filiere turistiche e delle attività culturali

DIGITAL STORYTELLING

Il digital storyteller, o Narratore digitale, è la figura professionale esperta in tecniche della comunicazione, strategie digitali e corporate storytelling per brand, media company, enti e istituzioni. Mette a fuoco valori, prodotti e progetti  di un’azienda e li veicola attraverso una comunicazione efficace e autentica, articolando campagne e contenuti in maniera integrata e trasversale sui media digitali. Attraverso la  narrazione, crea esperienze coinvolgenti ed immersive, di forte impatto emotivo, per valorizzare la storia di un’azienda e dei suoi prodotti/servizi, di un luogo, di un territorio. Lo storyteller unisce gli strumenti classici della narrazione alle tecnologie dei nuovi media; integra hard skills editoriali e tecnologiche con soft skills umane e creative per rispondere alle esigenze che il mercato di oggi richiede. Dalla pagina scritta ai social network, dal reportage ai podcast, dalla fotografia al videomaking alla scrittura non lineare dei nuovi multiversi, il narratore digitale è in grado di fabbricare oggetti e esperienze narrative fatte di parole, immagini e suoni.

 

Sbocchi occupazionali

Il digital storyteller può essere collocato, sia come dipendente che come lavoratore autonomi in aziende del settore turistico e non solo, web agency, agenzie di comunicazione, agenzie pubblicitarie, editoria, giornalismo, cinema, etc. dove potrà occuparsi di scrittura creativa, scrittura professionale, redazione editoriale, gestione dei social media, copywriting, destination marketing, content strategy, grafica, storytelling e videotelling fotografico.

FOOD DIGITAL E CONTENT MARKETING

La figura professionale formata è in grado di valorizzare e promuovere il territorio ed i suoi prodotti enogastronomici, coniugando le competenze del settore Turistico e Food & Beverage con quelle delle Digital e Content Marketing, Multimedia e Nuove Tecnologie 4.0. Sa progettare, pianificare, attuare e realizzare dei piani strategici di digital e social marketing per le aziende della filiera enogastronomica: ristorazione, hotellerie, agenzie di eventi, banquetting e mondo della ricettività a 360°. Sa pianificare una content marketing strategy volta a realizzare contenuti testuali e visual che mirano a consolidare l’immagine di un’azienda attraverso l’utilizzo dei software più idonei per il posizionamento online di tali contenuti per valorizzarne il messaggio  integrando così, in maniera trasversale, tutti i principali tools e canali di comunicazione e di marketing digitale.

 

Sbocchi occupazionali

Il Food Digital e Content Marketing potrà trovare occupazione in diversi ambiti, sia come lavoratore dipendente che come lavoratore autonomo: dal settore agroalimentare a quello del turismo e dell’ enogastronomia: alberghi e catene alberghiere con ristorazione, ristoranti di catena, enoteche, agenzie di banqueting ed eventi, operatori del catering aeroportuale e crocieristico, villaggi turistici, aziende produttrici Food & Wine, tour operator specializzati in percorsi turistici enogastronomici, agenzie di consulenza nel settore food; ma anche in web agency e agenzie di comunicazione che si occupano della promozione/comunicazione online ed offline delle loro aziende clienti.

DIGITAL STRATEGY

Il Digital Strategy è una figura professionale con competenze sia di tipo tecnico-specialistico (marketing, legislazione, economia, sistema turistico, web e social,…) sia di tipo relazionale-organizzativo (relazione, negoziazione, problem solving, team working, project management,…) che si occupa di sviluppare e gestire con successo una strategia digitale e di utilizzare con efficacia tecnologie, sistemi, strumenti digitali e social per azioni di promozione  e marketing nel settore turistico. Pertanto si occuperà principalmente di analizzare, descrivere, raccontare un’azienda all’interno di uno scenario competitivo contemporaneo su mezzi digitali e non, collaborando nella progettazione e sviluppo di un piano di marketing; creare, presidiare e gestire i principali social network; progettare, sviluppare e monitorare campagne di posizionamento sui motori di ricerca e campagne promozionali su FB, Instagram e tutti i principali canali digitali; individuare le parole chiave e ricercare ed analizzare informazioni su Big e Small Data del settore turistico al fine di tracciare il comportamento, le preferenze, le scelte e il sentimento dei potenziali clienti e proporre offerte di prodotti e servizi in grado di soddisfare le diverse esigenze; analizzare la reputazione di un’azienda sul web; realizzare una strategia digitale nel rispetto di budget ed obiettivi prefissati; progettare e gestire i contenuti di qualità per i canali di comunicazione di un’azienda; gestire ed utilizzare i principali canali per la vendita turistica on-line.

 

Sbocchi occupazionali

Il Digital Strategy potrà trovare collocazione sia come lavoratore dipendente che come lavoratore autonomo in web agency, agenzie di comunicazione, agenzie pubblicitarie e/o all’interno dell’ufficio marketing delle imprese, indipendentemente dal settore di appartenenza.

Tecnico superiore per i metodi e le tecnologie per lo sviluppo di sistemi software

ANALISTA E SVILUPPATORE DI SOFTWARE

L’Analista e sviluppatore di software è una figura professionale in grado di sviluppare applicazioni web di valore, nonché di apportare vantaggi concreti e competitivi in ogni settore del panorama aziendale e della comunicazione ottimizzando l’efficienza produttiva e riducendo i costi.

La figura professionale, partendo dall’analisi di un problema, attraverso l’utilizzo di linguaggi specifici di programmazione, si occupa della progettazione e sviluppo di un applicazione web, di un sito web, di un software stand-alone o di un applicazione per il controllo di schede domotiche, ricoprendo un ruolo strategicamente importante in diversi contesti aziendali. Sarà pertanto in grado di  utilizzare i linguaggi di programmazione per la comprensione e risoluzione di un problema; creare e sviluppare le pagine di un sito web e applicazioni web; progettare, sviluppare e monitorare applicativi offline e online; progettare e gestire database relazionali; sviluppare diverse tipologie di software attraverso l’utilizzo di linguaggi specifici di programmazione; programmare dispositivi hardware a microcontrollore e miniPC; realizzare semplici progetti di automazione; strutturare contenuti sulle pagine web attraverso specifici linguaggi di markup e realizzare la formattazione grafica di un sito internet; implementare siti web e personalizzare temi con funzionalità avanzate.

 

Sbocchi occupazionali

L’Analista e sviluppatore di software potrà collocarsi in software house, web agency, agenzie di servizi ICT in genere, imprese che si occupano di domotica, robotica, Iot e automazione per la programmazione di dispositivi hardware, aziende che utilizzano piattaforme di commercio elettronico, aziende di medio/grandi dimensioni al cui interno è presente l’ufficio ricerca e sviluppo e/o il centro di elaborazione dati, sia come lavoratore dipendente che come lavoratore autonomo.

Tale figura professionale potrà operare come:

– programmatore e sviluppatore software online e offline

– back-end e front-end developer junior

– full-stack developer junior

– java software developer e c# developer

– WordPress junior specialist

– programmatore di dispositivi hardware e schede di domotica

Tecnico superiore per l’organizzazione e la fruizione dell’informazione e della conoscenza

INFORMATION AND DIGITAL COMUNICATION: SALES STRATEGY

La Figura professionale che si occupa di Information and Digital Comunication in ambito sales è in grado di pianificare ed organizzare un’azione commerciale per la gestione efficace della rete vendita, integrando le strategie dell’omnicanalità con l’utilizzo degli strumenti del digital marketing.

Conoscendo le tecniche di vendita e di comunicazione applicabili in ogni situazione commerciale, questa figura professionale sa orientare ogni fase di una trattativa commerciale mettendo in luce le peculiarità del prodotto/servizio, comprendendo le esigenze dell’interlocutore ed adattando la comunicazione al target di riferimento. Ha competenze in ambito digital, web e social; all’interno dell’azienda è la figura che, partendo dalla centralità del cliente attraverso una soddisfacente customer experience, pianifica e sviluppa progetti di digital marketing per incrementare le vendite online ed il business aziendale; inoltre sa utilizzare gli strumenti e le tecniche del CRM per la fidelizzazione del cliente nonché gestire un negozio virtuale di prodotti/servizi.

 

Sbocchi occupazionali

La figura professionale che si occupa di Information and Digital Comunication in ambito sales, all’interno di aziende di diversi settori, sia come lavoratore dipendente che autonomo, potrà ricoprire il ruolo di:

– addetto web e digital sales per lo sviluppo della vendita del prodotto/servizio;

– addetto alla  gestione di un e-commerce;

– addetto al CRM  per lo sviluppo della business strategy dell’azienda;

– addetto alla gestione e sviluppo di progetti di digital marketing;

– addetto alla gestione dei social network aziendali

GAME E NARRATIVE DESIGNER

Il Game e Narrative designer è una figura professionale in grado di trasformare ogni esperienza umana in un sistema di regole giocabili fondate sulla competizione o sulla cooperazione e converte esperienze immateriali in dinamiche misurabili. Si occupa dell’intero ciclo di vita del gioco, dal concetto/prototipo fino al rilascio ed ai frequenti aggiornamenti post-lancio. Si occupa dello sviluppo dei sistemi di gioco, dei controlli e delle interfacce per tradurre la visione creativa in un’esperienza giocabile. Il game e narrative designer progetta, prototipa e, insieme agli sviluppatori, bilancia e playtesta il gioco, supervisionando il workflow dal concept alle implementazioni finali. Crea sistemi di gioco che rispondano alle esigenze del produttore per quanto riguarda l’esperienza attesa per il giocatore, osservando le direttive di produzione del gioco.  Partecipa alla creazione della storia di un gioco, creando personaggi, definendo la storia alla base di luoghi o oggetti, progettando la narrazione delle missioni, costruendo archi narrativi, contribuendo a costruire il viaggio emotivo del giocatore. Crea descrizioni e backstories per personaggi, luoghi, oggetti, eventi.  Definisce il flusso degli eventi in una missione, in collaborazione con il team di Level Design, in modo completo e dettagliato.  Definisce le emozioni mirate in ogni situazione ed elabora tutti gli elementi che migliorano la qualità dell’esperienza, compresi i dialoghi, la tempistica degli eventi, gli oggetti di scena ecc.

 

Sbocchi occupazionali

Il Game e Narrative Design potrà collocarsi in team creativi e team produttivi dell’industria dei videogame e dell’entertainment multimediale, sia come lavoratore dipendente che lavoratore autonomo. Può ricoprire i seguenti ruoli: drammaturgo e sceneggiatore di format non lineari; sceneggiatore di franchise di realtà virtuale, realtà aumentata e multiversi; assistenza alla direzione artistica di franchise multimediali, narrative design per videogame e multiversi, game design per videogame e boardgame, sviluppatore di board game.

La formazione di Tecnici Superiori

Obiettivo: specializzarsi in azienda

Far acquisire, dopo il diploma, un’alta specializzazione tecnologica indispensabile per un inserimento qualificato nel mondo del lavoro nei settori strategici del sistema economico-produttivo del Paese.

Privilegiare una didattica esperienziale dove l’apprendimento si realizza attraverso l’azione e la sperimentazione di situazioni, compiti, ruoli affrontati in situazioni di incertezza e complessità, simili alla realtà lavorativa di tutti i giorni.
Orientare i giovani e le loro famiglie verso le professioni tecniche.

A chi si rivolge:

Accedono ai percorsi, a seguito di selezione, i giovani e gli adulti in possesso di diploma
di istruzione secondaria superiore e/o diploma professionale conseguito al termine di percorsi quadriennali di istruzione e formazione professionale integrato da un percorso IFTS.

Una buona conoscenza dell’ informatica e della lingua inglese costituisce requisito preferenziale per l’ammissione ai percorsi. Vi è tuttavia la possibilità di frequentare moduli di specifica preparazione, finalizzati a “riallineare” le competenze mancanti.

I Percorsi formativi: il giusto equilibrio tra istruzione, formazione e lavoro…..
Almeno il 30% della durata dei corsi è svolto in azienda stabilendo subito un legame molto forte con il mondo produttivo, attraverso stage anche all’estero.
I corsi si articolano di norma in quattro semestri (1800/2000 ore) e possono arrivare fino a sei semestri.
Il corpo docente proviene per almeno il 50% dal mondo del lavoro.
I corsi si concludono con verifiche finali, condotte da commissioni d’esame costituite da rappresentanti della scuola, dell’università, della formazione professionale ed esperti del mondo del lavoro.

Il Titolo finale
Al termine del corso si consegue il “Diploma di Tecnico Superiore” con la certificazione delle competenze corrispondenti al V livello del Quadro europeo delle qualifiche – EQF.
I diplomi sono rilasciati dall’istituzione scolastica ente di riferimento dell’I.T.S. sulla base di un modello nazionale, a seguito di verifica finale delle competenze acquisite dagli studenti che hanno frequentato almeno l’80% della durata complessiva del corso.

Riconoscimento e Certificazione crediti formativi universitari
Sulla base di quanto indicato nella Legge 107/2015, articolo 1 comma 51 ed eventuali successive modifiche e/o integrazioni sarà possibile riconoscere e certificare agli allievi in uscita da un percorso formativo ITS crediti formativi spendibili in corsi di laurea ad esso assimilabili.

× Come possiamo aiutarti?